contatto orario contatto distribuzione
 
Per info riguardo il centro ISSN, non utilizzare il telefono della
Biblioteca, ma gli appositi moduli al seguente link

La Biblioteca Centrale ha contribuito all'allestimento della Biblioteca della  stazione  scientifica di Concordia  donando diversi testi posseduti in copia che sono stati inviati nel plateau antartico. Le scatole contenenti i libri sono state trasportate prima all'ENEA Casaccia, e sono partiti i primi di settembre per la Nuova Zelanda. Successivamente sono state trasferite con un 'Twin Otter' con sigla KBO il primo dicembre presso la base Concordia. 

Antartide: il blog della campagna estiva 2016-2017

Pagina Facebook

 

 

Giovedì 15 dicembre la premiazione nell'Aula Convegni del CNR (ore 15,00)

Presenta  Giorgio  Pacifici (TG2). Nel  corso della manifestazione i 15 autori finalisti si sfideranno di fronte al pubblico per ottenere i riconoscimenti in palio nelle diverse aree scientifiche del Premio.
Anche Babbo Natale crede nella scienza (e nel book crossing): oltre al buffet, abbiamo allestito in sala un Albero di Natale. Se si desidera si può portare un libro con sé da mettere sotto l'albero e all'uscita prenderne un altro di proprio gradimento

Il Centro italiano ISSN partecipa a ROAD,  la directory mondiale dei seriali scientifici/accademici open access,  implementata  dal Network  ISSNsupportata dal settore Comunicazione e Informazione dell'UNESCO.

Il database di ROAD – coordinato dall'International Centre e incrementato grazie alle registrazioni bibliografiche dei seriali di ciascun Centro ISSN aderente - è stato inaugurato nel dicembre 2013 e a due anni dalla sua partenza censisce oltre dodicimila titoli.

La directory riveste un ruolo fondamentale per tutte le attività di indagine e ricognizione - anche statistiche - relative al mondo dell'accademia e della ricerca su scala mondiale. Espone già in homepage una serie di risultanze aggregate (totali costantemente aggiornati per macroaree geografiche, tipologiche, disciplinari) e consente tutte le tradizionali ricerche bibliografiche, anche assai complesse, all'interno di diversi sottoinsiemi (ad es., all'interno della produzione di un singolo paese, oppure di una determinata tipologia editoriale).

I record ROAD sono scaricabili e liberamente riutilizzabili (Creative Commons Attribution-NonCommercial 4.0 International Public License).

ROAD, come tutti i database dinamici, aggiorna costantemente i dati bibliografici relativi ai seriali quando questi ultimi presentino modifiche sostanziali: ad esempio, vengono aggiornate le URL delle risorse, oppure le denominazioni degli enti autori responsabili. E' anche possibile, naturalmente, che un titolo registrato venga poi rimosso da ROAD se la pubblicazione non segue più la politica dell'open access.

Il Centro italiano ha aderito al progetto ROAD sin dal suo inizio, e segnala quindi i seriali italiani che rispondono ai requisiti indicati dal Centro internazionale: a) identificazione con ISSN definitivamente convalidata, b) scientificità evidente della pubblicazione, da stabilirsi in base ai contenuti, al target di pubblico a cui si dirige, alla politica editoriale dichiarata, alla responsabilità autoriale dell'ente, ecc., c) accesso open access ai contenuti oggettivamente riscontrabile. Inoltre, nel caso in cui il seriale sia un periodico, vige anche il requisito della consistenza minima di cinque articoli per fascicolo pubblicato.

L'attività di rilevazione è costante, e si svolge usualmente sulle pubblicazioni per le quali viene presentata la richiesta di assegnazione ISSN; il Centro, tuttavia, provvede anche quando possibile alla segnalazione per ROAD di pubblicazioni già identificate da ISSN negli anni precedenti all'inizio del progetto ma che rispondono ancora oggi ai requisiti previsti. Il Centro collabora quindi con il Centro internazionale ad incrementare la ricchezza e la retrospettività di ROAD, e contribuisce a definire in modo più duraturo il panorama dell'editoria scientifica open access italiana, fornendogli una dimensione diacronica e storica che si aggiunge alla finalità principale del progetto consistente nella registrazione dell'informazione contemporanea.

ROAD è consultabile a: http://road.issn.org 

Per ulteriori informazioni si invita a contattare la Dr.ssa Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Seminario formativo: 'L'educazione finanziaria a scuola. Un elemento di sviluppo e crescita sociale', Roma, CNR, Aula Convegni, 30 Nov 2017 h 9,15-14,00

'L'educazione finanziaria a scuola. Un elemento di sviluppo e crescita sociale',

Roma, CNR, Aula Convegni, 30 Nov 2017, h 9,15-14,00

Seminario formativo gratuito per Ricercatori, formatori  e docenti di ogni ordine e grado

 

 

 

 

Locandina

Tiziana Bernardi, Presidente Onorario AIEF, Consigliere Università Campus Bio-Medico di Roma, Le attività di Terza Missione

Enea Franza, Responsabile Ufficio Consumer Protection CONSOB, L’EDUCAZIONE FINANZIARIA A SERVIZIO DEL RISPARMIO

Marilisa Guida, Banca d’Italia, Servizio Tutela dei Clienti e Antiriciclaggio - Divisione Educazione Finanziaria, IL PROGETTO EDUCAZIONE FINANZIARIA NELLE SCUOLE: UNA COLLABORAZIONE “D’ESPERIENZA”

Filippo Vasco (Referente Area Scuola AIEF), L'esperienza laboratoriale di AIEF nelle scuole

Nicola Maria Stacchietti (progetto “Finanza per il Sociale”, premio giornalistico promosso da FIABA Onlus), Informare chi informa: l'educazione finanziaria nelle scuole di giornalismo

Manuel Gentile, Ricercatore CNR-Ist. per le Tecnologie Didattiche (ITD), Palermo, IL SERIOUS GAME PER L’EDUCAZIONE ALLA CULTURA DI IMPRESA: L’ ESPERIENZA ‘UMANAGER’

Luca Balletti (CNR - Ufficio Comunicazione, Informazione e URP, Genova), 'Kidseconomics': educazione finanziaria per bambini

Chiara Cavallaro, (Ricercatrice ISSIRFA-CNR), FINANZA E AZIONE: BINOMIO POSSIBILE? DALLA ARTT. 41 E 47 DELLA COSTITUZIONE ALLA MONETA ELETTRONICA… PASSANDO PER IL CROWDFUNDING’

Info e contatti:

AIEF: 800984644,
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., www.aief.eu

CNR-SPR Biblioteca Centrale: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., 06.4993.3081-2018, https://bice.cnr.itì, https://www.cnr.it/eventi

Progettazione e Coordinamento: Dr.ssa Luisa De Biagi (CNR-SPR Biblioteca), Dr.ssa Annie Pontrandolfo (AIEF)

Supporto tecnico-organizzativo: Rita Ciampichetti, Valentina De Santis, Alessandro Giannini, Luigi Indrizzi, Raffaella Lalle, Marco Martini, Stefano Morgante, Sara Santorsa

Al terAl termine dell’evento sarà rilasciato l’attestato di frequenza valido per il riconoscimento dell’esonero dal servizio e per l’adempimento dell’obbligo formativo del personale della scuola.

PRESENTAZIONE E OBIETTIVI FORMATIVI
“L’Educazione Finanziaria è il processo attraverso il quale i consumatori/investitori finanziari migliorano la propria comprensione di prodotti e nozioni finanziarie e, attraverso l’informazione, l’istituzione e una consulenza oggettiva, sviluppano le capacità e la fiducia necessarie per diventare maggiormente consapevoli dei rischi e delle opportunità finanziarie, per effettuare scelte informate, comprendere a chi chiedere consulenza e mettere in atto altre azioni efficaci per migliorare il loro benessere finanziario” (Improving Financial Literacy: Analisys of Iussues and Policies, p. 26 – OECD).

A livello internazionale, numerosi paesi hanno adottato strategie nazionali per l’educazione finanziaria. Ciò che emerge chiaramente è che la scuola costituisce un canale privilegiato per veicolare le conoscenze e le competenze di educazione finanziaria.

In Italia l’educazione finanziaria non è considerata come materia di studio di pari dignità delle materie scientifiche, contrariamente a quanto sarebbe auspicabile. Secondo l’indagine OCSE i giovani italiani hanno una conoscenza di educazione finanziaria che li pone al di sopra di un solo livello rispetto ai colombiani.

Questo report ha dato vita ad una riflessione attenta anche delle istituzione italiane. Nella direttiva governativa “La Buona Scuola” (tramutata in L.107/15) si legge:

“L’analfabetismo finanziario dei nostri ragazzi tocca livelli preoccupanti, con oltre la metà degli studenti che si attestano su un livello di comprensione dei meccanismi economici e finanziari ben al di sotto della media dei paesi europei monitorati.

L’ opzione economico-sociale […] corre il rischio di non essere adeguatamente valorizzata. E’ per questo necessario procedere ad una modifica ordinamentale per la valorizzazione delle discipline economiche anche all’interno del percorso dei licei scientifico e classico.”

Su questi presupposti AIEF, Associazione italiana Educatori Finanziari, ha organizzato, in collaborazione con la Biblioteca Centrale del CNR, Consiglio Nazionale delle Ricerche, il Seminario rivolto a docenti di ogni ordine e grado intitolato “Educazione Finanziaria a Scuola: un elemento di sviluppo e crescita sociale”.

Con questa attività  intendiamo avviare una riflessione profonda sull’argomento, al fine di fornire strumenti e opportunità per incrementare la presenza di questa tematica nel mondo della scuola, dialogando con interlocutori autorevoli e istituzioni in grado di stimolare un’effettiva accelerazione all’applicazione reale nella scuola.

LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA, 300 POSTI DISPONIBILI. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA.
Al termine dell’evento sarà rilasciato l’attestato di frequenza valido per il riconoscimento dell’esonero dal servizio e per l’adempimento dell’obbligo formativo del personale della scuola.

 

 

 

 

 

 

 

L’uomo che fermò l’Apocalisse' (RAI ERI), di Roberto Giacobbo e Valeria Botta

Riflessioni sulla guerra fredda e la storia contemporanea in occasione della presentazione dell’inchiesta di Roberto Giacobbo (Vicedirettore RAI 2, autore e conduttore di ‘Voyager’) e Valeria Botta (scrittrice, divulgatrice ed autrice televisiva (RAI 2) su Stanislav Evgrafovich Petrov, il colonnello dell’Armata Rossa che, all’alba del 26 settembre 1983, di fronte al segnale inequivocabile di un attacco di missili nucleari americani, decise di non fare la telefonata che avrebbe allertato i vertici ed avrebbe dato inizio alla risposta sovietica, scatenando l’ennesima Guerra Mondiale. Un eroe, ma un eroe disubbidiente: degradato e allontanato dall’esercito, avrebbe pagato caro quel gesto mancato”. Fino al 19 Maggio 2017, data della sua morte, Stanislav è vissuto infatti in assoluta indigenza nella degradata periferia di Mosca.

 Locandina

Link CNR Eventi

20170928 10502420170928 11121720170928 112642

IMG 20170928 WA0015IMG 20170928 WA0016

 

 

 

 

 

 

 

Modera Marco Ferrazzoli (Capo-Ufficio Stampa CNR)

Intervengono oltre agli autori:

Prof. Mauro Canali, storico (Rai STORIA) e ‘advisor’ dell’American Academy in Rome;

Marina Lalovic, giornalista, redattrice e conduttrice di Radio 3 Mondo (Radio RAI)


Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione. Posti limitati. Registrazione obbligatoria 

 

Info e prenotazioni: 06.4993.3081-2018, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., URL: https://www.cnr.it, https://bice.cnr.it/

Comitato tecnico

Alberto De Rosa (CNR-Resp. SPR Biblioteca Centrale)

Luisa De Biagi (CNR-Biblioteca Centrale)

Edward Bartolucci (CNR-Ufficio Comunicazione, Informazione, URP)

Massimo Fraticelli (autore televisivo, RAI 2)

 

Coordinamento organizzativo

Luisa De Biagi, Edward Bartolucci

Roma, CNR, Biblioteca Centrale, Sala, A, P.le Aldo Moro, 7, h 10,30

Sottocategorie

Le ultime notizie dal Team Joomla!

© 2016 - P.le Aldo Moro, 7 - 00185 ROMA ISNI 0000 0000 8950 0474

Biblioteca Centrale 'G. Marconi'

Il sito utilizza cookie per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.